accedi   |   crea nuovo account

Tomorrow

Cosa sarà tomorrow?

Vigliacca Vita!
Vigliacca tu che l'hai bruciata!

Ho rifatto il letto
con le tue lenzuola preferite,
quelle gialle.
Le comprammo a Pigalle
ricordi?

Parigi,
i sette giorni del Nostro viaggio.
Ingordi,
mai sazi di Noi,
vedemmo poco,
troppa voglia d'amore
e gambe molli.

È stato ieri?

La grande sala gremita,
i tavoli imbanditi,
l'allegria dei commensali,
gli amici,
la Nostra felicità.
Il desiderio tenuto a freno
aspettando la Notte,
l'incanto di baci rubati,
affamati,
dal sapore di vino novello.

Come eri bella!

Bruciata.
In una notte senza stelle,
la mano fredda,
sudata,
il corpo floscio
sulla lettiga bianca,
la sirena lacerante;
il lenzuolo tirato sul viso
dal medico di turno
in un gesto pietoso,
ed il referto:
overdose!

Povera Rosa.

Farfalla dalle fragili ali,
sola volavi
inseguendo miraggi fasulli.

Nel vuoto,
nel nulla
arrancherà il mio cuore
tomorrow

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0