username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Istinto

Cara compagna paziente e bellissima,
ogni volta che ti guardo
non mi dice l’istinto
d’accarezzarti i lunghi capelli
o di sfiorarti le labbra
o di prenderti le mani e baciarle.
Ma, pur con colpevole percezione,
mi dice
col dito rasentare la vagina
e di quell’umida fragranza
rallegrare il mio cuore
e non solo.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • lupoalato maria cannavacciuolo il 26/06/2009 19:27
    ripeto... libertino!!!!!!!! no dai è sfiziosa questa poesia come la pizza
  • Rocco Burtone il 23/06/2009 18:10
    grazie. Vi prego di non considerarmi poeta, sono tutt'altro. Ho troppo rispetto per i Poeti, quelli veri. Io scrivo Popsie (poesie pop)
  • augusto villa il 22/06/2009 23:20
    Evviva la sincerita'!!!... Non volgare... Bella.
  • Solo Commenti il 22/06/2009 22:33
    La "colpevole percezione" è dovuta al cattivo uso di penna e carta.
  • laura cuppone il 22/06/2009 17:24
    istintiva e molto poco poetica,...
    ma sincera...

    Laura
  • Domenico Montaleone il 22/06/2009 15:46
    Simpatica e un po' eccessiva
    Domenico
  • Anonimo il 22/06/2009 15:19
    molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0