username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Davanti al fuoco

Eccoci qui
davanti al fuoco.
Il fuoco dell’amore
divampa,
arroventa l’anima,
scoppietta il cuore.
Ti guardo
distesa,
accanto al fuoco.
Spostati
che ho freddo.

 

2
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Francesca La Torre il 06/03/2010 16:52
    Poesia molto significativa, la sostanza sta nel finale, bellissima!
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 26/06/2009 19:12
    le tue poesie contengono alla fine un non so che da sberle
    hehe
    ma oltre c'è qualcosa di più profondo che non vuoi far scoprire.. troppo fragile?
  • Solo Commenti il 24/06/2009 10:00
    Il "che" dell'ultimo verso non regge sintatticamente.
  • Rocco Burtone il 24/06/2009 09:13
    No, Nicola, qui sta bene il che. Però...
  • Nicola Saracino il 23/06/2009 20:07
    Ah, un piccolo rilievo grammaticale: "... ché ho freddo". Ciao, Nicola
  • Nicola Saracino il 23/06/2009 20:05
    Sarcasmo e amarezza che anelano a un disincanto lungi dal venire. Testo tosto.
  • Rocco Burtone il 23/06/2009 17:15
    No Luca, le chiedo di spostarsi perchè è fredda. Fa' più attenzione.
  • Anonimo il 23/06/2009 01:39
    non è una donna, è un termosifone..
  • Anonimo il 23/06/2009 00:10
    bellissima per atmosfera

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0