username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Musicisti in strada

Jimi Hendrix poggiò l’amplificatore sotto la fontana di piazza San Giacomo,
Mozart fu visto in via Mercatovecchio
mentre Chet Baker soffiò in via Veneto.
In molti giunsero e si collocarono nei luoghi più belli della città.
Charlie Parker, Frank Zappa, Igor Stravinskij
e tutti suonarono alla stessa ora.
I piccioni smisero di tubare
e gli uccelli migranti si appoggiarono sui tetti ad ascoltare.
Quando la musica disordinata e sublime
raggiunse il culmine del magico casino
la buona gente uscì dalle case e diede ai musicisti l’obolo
affinché si trasferissero altrove.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 05/02/2016 07:14
    apprezzata... complimenti.

3 commenti:

  • lupoalato maria cannavacciuolo il 26/06/2009 19:01
    niente male anzi molto accattivante
  • loretta margherita citarei il 23/06/2009 16:14
    ironica bisogna leggerla tra le sfumature
  • Anonimo il 23/06/2009 14:38
    È originale..
    non so perchè ma mi affascina... Bella immagine
    Complimenti
    Emy

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0