PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un giorno...

È giovedì...
Era sabato...

Era un giorno
il giorno..

Sei come te?
Sono come me!

Era il giorno
un giorno...

Scosto le tende
nel caldo infernale
un timido muscolo facciale
si increspa
pare...

Che fine hai fatto
che fine sei
che fine sono?

Non conosco una definizione
dello sfumare
del perdersi
del non più volersi

Sarebbe bastata una sola
parola
ed io avrei creduto
ancora

È giovedì
era sabato

Un sogno qualunque
una storia qualunque

Un giorno...

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 30/06/2009 23:44
    bella
  • laura cuppone il 26/06/2009 18:27
    grazie a tutti per i vostri commenti.

    Laura
  • aleks nightmare il 26/06/2009 11:13
    Il perdersi è la costante della vita... l'importante è rimettersi in carreggiata... bella!!!
    ciaooooo!!!
  • Anonimo il 25/06/2009 16:51
    mai un nuovo giovedì, domani è ancora lungo da arrivare, ma poi si potrà ricordare tutti i giovedì e chissà se uno sarà domenica. un abbraccio salva.
  • loretta margherita citarei il 25/06/2009 15:04
    i giorni perdono il loro senso quando si si vivono determinate situazioni piaciuta moltissimo
  • Anonimo il 25/06/2009 14:12
    non sai come ti capisco... quando un sogno si sgretola... ci si perde in nel vuoto e ci si cerca... annullandosi nell'ovvietà di un giorno che scivola inesorabile nella clessidra del tempo... forza
  • Dolce Sorriso il 25/06/2009 12:55
    si è giovedì... ma xerrà un sabato migliore vedrai!
    tvb
    smackkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkk
  • Anonimo il 25/06/2009 12:50
    bel ritmo, mi è piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0