accedi   |   crea nuovo account

Ho visto tra i rovi dei fiori.

Un giorno in un pellegrinaggio
mi incamminai su un sentiero
di una collina, in mezzo al verde,
pieno di sassi aguzzi e taglienti.

E intanto che salivo
il mio sguardo si posò
su dei rovi pieni di spine
e pensai che Gesù, scalzo,
saliva quel sentiero
sulla via del Calvario
e sulle spalle la Croce.

La sua Croce sempre più pesante
carica dei nostri peccati,
delle nostre cattiverie,
del nostro egoismo
e del nostro razzismo.

Ma tra i rovi ho visto
dei fiori, meravigliosi
che Lui ha fatto nascere
e il mio pensiero
ritorna su di Lui.

Egli ha fatto nascere
su quel sentiero quei fiori
per farci capire che,
tra le cose brutte
possono nascere delle cose belle
e vedendo il suo sorriso
tutti noi capiremo
quanto ci ama e ci amerà.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • loretta zoppi il 06/06/2012 21:52
    Una riflessione su Gesù , il nostro Signore. Esposta con la semplicità del cuore che ama e che vede anche tra le spine. ciao
  • Antonietta Di Costanzo il 25/06/2009 22:29
    Leggendo il vangelo ascoltando la sua parola, guardandolo crocifisso, insieme alla tua bella poesia mi viene in mente questa frase "Beati i puri di cuore perchè vedranno Dio" quei fiori rappresentano tutte queste persone! Complimenti.
  • loretta margherita citarei il 25/06/2009 16:35
    bella marcello, piena di amore, i fiori possono nascere fra le spine, ciao lor

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0