username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

silenzio di donna

Stamattina ti sei alzata
e ti sei guardata allo specchio
giurando che la storia sarebbe cambiata,
hai mostrato le ferite
ai tuoi umidi occhi e hai pianto.. di nuovo,
con vergogna, con rabbia.
Le mani che una volta ti regalavano carezze
adesso ti offrono solamente dolore,
le labbra che un tempo baciavi con passione
ora formulano frasi che ti fanno male,
che ti umiliano, che ti fanno disprezzare
la donna che sei, che sei stata.
Le bugie che devi raccontare
aiutano solamente ad aumentare la solitudine,
creano il vuoto con chi ti vuole amare,
sono ferite invisibili che non puoi medicare,
sono cicatrici nell'anima
da cui non puoi scappare
e non reagisci, non hai la forza, non hai il coraggio.
Stamattina davanti allo specchio
ti sei sentita diversa
ma quando hai sentito la sua voce
eri di nuovo persa,
hai lasciato il coraggio in quello specchio
e tra due righe di lacrime
eri di nuovo nel letto.
Donna che lotti in silenzio, in solitudine,
nella paura, nella vorgogna
urla il tuo dolore,
mostra le tue ferite,
tocca le mani di chi ti puo' capire,
scappa per non soffrire,
scappa per non morire,
scappa per cercare chi ti vuole amare.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • giorgio giorgi il 23/02/2014 20:37
    Quando si scrive e si riesce a suscitare, oltre al piacere della lettura, pause di riflessione e ci si accorge che altre lettrici si immedesimano e si ritrovano nel problema trattato si può almeno dire che non si è perso tempo a parlar di nulla.
  • claudia checchi il 02/07/2009 23:02
    scritta molto bene complimenti paolo.. non si direbbe che è stata scritta da un uomo.. ma un vissuto di donna... veramente bravo e bella poesia..
  • rocca paolo il 01/07/2009 00:11
    Grazie per i commenti... diciamo che mi sono calato nei panni di una donna che subisce una situazione violenta da cui scaturiscono diverse emozioni, diversi pensieri, diversi atteggiamenti...
  • Chocolat Noir il 30/06/2009 17:36
    bella, trovo si applichi non solo alle violenze in sé, ma anche a quelle persone che pur di rinunciare a quello che per loro è amore, si lasciano trattare in modi che lucidamente troverebbero inaccettabili, senza riuscire a dire basta.
  • Solo Aivlis il 30/06/2009 17:29
    Complimenti Paolo... davvero molto bella. Sembra scritta da una donna!!!
  • rocca paolo il 29/06/2009 00:17
    grazie per i commenti e donato hai ragione le parole di questa poesia faranno ben poco ma e' un tema che mi tocca, mi fa arrabbiare e volevo metterlo a parole... e' vero il mio scappare era inteso come liberarsi da questa piaga ben radicata(purtroppo)nella nostra societa', una realta' che odio... come pensera' qualche ignorante io saro' "all'antica" ma secondo me una donna non si tocca nemmeno con un fiore e penso che sia l'unica verita'... ciao
  • Donato Delfin8 il 28/06/2009 16:54
    Tema immenso che riguarda tutti e su cui non basta solo parlare ma agire.
    Quel silenzio è anche molto di più. A volte viene da molto più lontano nel tempo.
    Scappare non è mai servito a nulla ma sicuramente è inteso come liberarsi dalla paura e vedere la realtà. Più facile a dirsi che a fare. Molte volte bisogna cmq affidarsi ad aiuti professionali oltre che a circondarsi da persone con "valori umani".
    Tema molto delicato ed è appunto importante non sentirsi mai soli o vergogniarsi.
    Ci sarebbe tanto da dire... e non solo ma dare tanto affetto.
    Ottima riflessione. Bravo.
  • loretta margherita citarei il 28/06/2009 10:55
    mi ci sono riconosciuta in determinati periodi della mia vita piaciuta
  • Cinzia Gargiulo il 28/06/2009 10:53
    Molte donne subiscono in silenzio violenze fisiche e psicologiche per la paura della minacce a cui vengono sottoposte dai loro uomini a cui si unisce sicuramente anche la vergogna. Un tema scottante che hai trattato con molta delicatezza.
    Bellissima poesia.
    Un abbraccio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0