accedi   |   crea nuovo account

Vittime della strada un’ecatombe annuale

Il mio tempo
mattino e sera
è scandito
dall’andare e tornare degli uccelli

Augure
leggente
nel vostro volo
il presente

ad occhio nudo
mi sembrate
sempre meno

anche fra di voi
ci deve essere
un eco
di malaugurati incidenti di percorso!!!!

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • K. Lear il 03/07/2009 09:29
    ti devo dire che l'immagine degli uccelli in cielo e degli echi degli incidenti, mi sono tornati in mente nel corso delle giornate.. Erano associati ad una sensazione strana, di mezz'apertura e mezza chiusura direi.. Vuol dire che è una poesia potente! Complimenti!
  • Anna G. Mormina il 01/07/2009 20:48
    ... non si sa mai, non si può sapere... e gli incidenti... possono essere di diversa natura... bella!
  • K. Lear il 01/07/2009 19:44
    Chi non ce li ha gli incidenti di percorso..!! Sicuramente non un giusto.. È il nostro destino: vivere fa morire. Anche Dio in persona li ebbe. Bella!
  • loretta margherita citarei il 01/07/2009 19:06
    sei grande

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0