accedi   |   crea nuovo account

La fine di un amore.

Quando, dopo anni
vissuti insieme
ti accorgi che qualcosa è cambiato,
è arrivato il momento
della fine di un amore.

E quando arriva l’ora
che colei o colui
cui avevi dedicato
la tua stessa vita
esce da quella porta
che non si aprirà più,
il tuo cuore si lacera.

Vorresti gridare
al mondo il tuo dolore,
vorresti distruggere
il mondo intero,
vorresti farla finita
e lasciare per sempre
questa vita che ti ha strappato
il bene più caro.

E ti lasci andare sempre di più
per cadere in un baratro infernale
di cui vedi tutto nero
senza uno spiraglio di luce,

Poi ti guardi allo specchio
e vedi che gli anni e il dispiacere
ti hanno lasciato qualche ruga
sul tuo splendido viso e ti domandi:
“Cosa farò, cosa sarà la mia vita
ora che sono solo(a) con i miei ricordi? ”

Buio, solo buio,
e il cuore lacerato piange
lacrime di sangue,
lacrime che ti accompagneranno
sempre, perché anche se il tempo
guarirà le tue ferite
nella tua mente rimarrà
sempre il ricordo di te.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 02/07/2009 15:34
    Concordo pienamente con n c.

    Bella.

    1 saluto
    Monica
  • Anonimo il 02/07/2009 13:34
    il ricordo resterà, indubbiamente, ma quando una porta si chiude, altre possono aprirsi, mai tenere chiusa quella porta, non c'è cosa peggiore che chiudersi in sè stessi, col mondo intero. Quello che sul momento sembra impossibile, una strada senza uscita, col tempo ci si accorgerà che è stato solo un brutto momento.
  • Anonimo il 02/07/2009 12:47
    Beh, "quando dopo anni insieme, ti accorgi che qualcosa e' cambiata (forse ti accorgi che niente e' cambiato...), " si soffre intensamente per una storia che finisce come tutte le storie che assomigliano all'Amore, ma ci si guarisce in fretta...
    Perdonami, non volevo trattare i tuoi versi come testo di psicanalisi, ma non ho nemmeno potuto considerarli universali.
  • Anonimo il 02/07/2009 11:50
    che si fa? le lacrime dopo poco passano, si gira pagina, si riprende in mano la propria vita e ci si lascia sorprendere dal futuro, e magari ci si gode un po' di tempo da soli, mantenendo nel cuore i ricordi dei bei giorni passati. Se si è fortunati ci si lascia nel rispetto reciproco, e si mantiene un buon rapporto con una persona che è stata importante.
  • loretta margherita citarei il 02/07/2009 07:22
    bella 5 stelle

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0