PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Punto di vista da turista

titolo: punto di vista
da turista


Terra arsa spaccata
da un sole che insiste ti snerva ti soffoca
Bottiglie di plastica blu sparse sugli scogli
Ma le spiagge di Ricadi hanno anche nastri di luce che accecano,
all'orizzonte del mare trasparenze, viaggio in iridescenze
levigate.



Terra arsa spaccata
che hai distrutto nella fatica generazioni di donne e uomini
e li hai resi più piccoli e più scuri.
Ma l’Altopiano è ancora abbracciato da un cielo nero luccicante :Antares, Arturo, Il timone dell'Orsa.
O da un azzurro padre di tutti i nostri azzurri.


Terra arsa spaccata
tenuta unita, oppure divisa? dal rispetto di doveri famigliari che affaticano
appesantiscono, che non perdonano.
Terra di sagre chiassose, improbabili giganti, devozioni alla moda
Ma con una ospitalità dolce che può commuovere

Incantaci con una festa di piccoli gesti quotidiani
Leggeri, rapidi, visibili, precisi.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • marilena rimpatriato il 05/09/2007 10:16
    questa è una delle poche poesie che si avvicina vagamente alla mia sensibilità. Bellina.
  • Ivan Iurato il 09/09/2006 18:35
    molto piaciuti i primi versi.
    meno comprensibile e, a mio giudizio, poetico il resto.
    Con una distinzione degna di nota nella chiusa che ha colpito anche me in quei "piccoli gesti quotidiani"
  • Antonio Pani il 04/09/2006 12:28
    La sensibilità e l'attenzione dedicata ai piccoli gesti quotidiani è un qualcosa che valorizzo e apprezzo molto anch'io, sono i "piccoli mattoni" che creano le grandi opere.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0