accedi   |   crea nuovo account

diaspora

La strada è dritta,
strana la vita,
[la] cerchi sempre
fra le parallele
per uniformarti,
o un vicolo
in cui cancellarti.

La via d'uscita?
L'amore, bandito!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 04/07/2009 15:39
    sei forte, ma non condivido il tuo finale
  • Anonimo il 04/07/2009 13:51
    la strada diritta è una bellissima metafora di una vita senza spigoli e tranelli, eppure le parelle che si incontrano inevitabilmente su di essa non rappresentano che delle scorciatoie... dei miraggi di paradisi desiderati che spesso si traducono in amori da assaporare... eppure certe volte ti illudi di salvarti dissetandoti di passione e ti accorgi di bruciare in un inferno di illusione... bellissima cogli sempre nel segno
  • Vincenzo Capitanucci il 04/07/2009 07:54
    Migrazioni... parallelismi di uniformità... un vicolo cieco...
    piaciuta molto... Len... con quell'ambiguità... della parola... bandito...
    esiliato...
    o birichino... l'unico capace di evasione...
    Ad ognuno... la sua via d'uscita... da questo misterioso... mistero...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0