PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

orfano

sono orfano di padre
sono orfano di madre
è morta mia moglie
è mancata mia sorella,

e tu sei molto bella
vorrei colpirti il cuore
con la spada dell’amore
ma non lo faccio
per paura di ferirti un braccio,

e forse non mi crederai
quando ti dirò che un giorno
sono stato bello anch’io
anche se ero un fuori legge
ed anche senza dio,

ed oggi come ieri vomito
angosce sul marciapiede
e la gente passa guarda
e non mi vede
perché la gente più non crede,

dei politici le promesse
son solo giochi di parole
se sono un paio di scarpe
i miei giorni son le suole,

nel mare di miseria
mi specchio ogni sera,
qui nella mia camicia da solo
e sono barca e sono molo,
ma non sono mai depresso
attracco sempre a me stesso,

perché tra tante facce
c’è sempre qualche viso
che offre una carezza
in cambio di un sorriso,
e lo dico dal profondo
del mio cuore
se pur non ci credete
anche questo è amore.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Verbena il 01/10/2014 20:41
    Stupenda sequela di versi pieni di quell'amore costitutivo della persona in qualunque circostanza essa si trovi, in ogni condizione di vita. Bravo!
  • Cinzia Gargiulo il 05/07/2009 17:39
    Sì, anche questo è amore!!
    Bellissima!!
    Baci...
  • loretta margherita citarei il 04/07/2009 15:55
    sei grande bravissimo bella ballata ciao fer
  • Fabio Mancini il 04/07/2009 15:29
    Poesia coraggiosa e originale. Piaciuta molto. Fabio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0