accedi   |   crea nuovo account

Palloni di tristezza

Ho masticato lacrime
per farne gommosi palloni
per poi scoppiarmeli in faccia
e ricominciare daccapo
fino a perderne il gusto
e sputare fuori
la tristezza di certi ricordi.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Jurjevic Marina il 22/03/2016 07:58
    Questa è una signora poesia. Forte, decisa, crudele, schifosamente schietta. Io scrivo di dolore, amore perduto, solite stronzate strazzianti e ti dirò di più, non mi sono mai sentita poetessa. Leggendo questo tuo breve componimento ho provato tutto il dolore, ho immaginato questo pallone gommoso pieno di ricordi amari. Hai pienamente trasmesso ciò che volevi trasmettere.
  • Samuele Pastorino il 14/10/2011 06:04
    A volte vogliamo essere tristi a tutti i modi.
    Ed è una cosa nella quale siamo molto bravi... bella!
  • Alessandro Valentino il 28/03/2011 20:27
    Breve ma efficace!
    Sebbene è di consueto pensare che la via migliore è dimenticarsi dei brutti ricordi ce ne sono certi che risalgono sempre.

    LoScemoDelVillaggio
  • francesca cuccia il 31/10/2009 08:58
    L'importante è buttarli fuori, bella.
  • Anonimo il 06/07/2009 08:28
    Davvero bella. Lylly
  • Vincenzo Capitanucci il 05/07/2009 08:39
    Molto bella Paolo... gomme di lacrime... masticate troppo... vanno sputate...

    Divino sputo... ottimo spunto... di riflessione... per Tutti... Bravo...
  • Anonimo il 04/07/2009 23:45
    creativa ed originale
  • Anonimo il 04/07/2009 23:27
    molto bella
  • loretta margherita citarei il 04/07/2009 22:32
    piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0