accedi   |   crea nuovo account

Ricordi

Ricordo, di un sera d'inverno
rinchiusi fra le nostre braccia
nel buoio imperioso a leggere le
poesie di Prevert.
Faceva freddo, il mondo non era nostro,
eppure ci scaldavamo
il cuore con delle parole.
Faceva freddo e ci scaldavamo
il cuore con le nostre mani.
Leggevamo e ci guardavamo,
e ridevamo, le risa degli innamorati.
Emozioni così lontane, così vicine,
così volute. Lacrime di sale sui nostri
volti scuri. Per noi solo
il nostro calore. E niente più.
Era quella la felicità, e l'abbiamo accarezzata.
Ma abbiamo avuto paura di afferrarla
e tenerla stretta per noi.

Ricordo di una mattina d'estate
correre sulla sabbia rovente e
poi nell'acqua, verso il sole.
E giocare come due bimbi
che non hanno fatto mai altro
nella vita. E scordare tutto,
i problemi, la vita, perfino i sogni.
L'unica cosa che importava era
giocare, e tenersi la mano, e
sentire il nostro respiro.
L'unica cosa che importava era
seduta affianco a noi.
Il mondo non era nostro,
ma noi eravamo nostri,
e quello importava. Per noi solo
il nostro respiro. E niente più.
Era quella la felicità, e l'abbiamo toccata.
Ma abbiamo avuto paura di afferarla
e tenerla stretta per noi.

Ricordo di una sera di primavera,
le nostre parole di saggezza e di comprensione.
Ricordo tante parole, il resto si perde nella nebbia.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Michele Loreto il 23/02/2011 01:56
    Ben riuscita. Sa rendere le emozioni con uno stile fortemente condizionato dallo stile di Prevert. Uno stile asciutto e preciso che non cede alla retorica ed ai luoghi comuni, pur immergendosi nel quotidiano.
  • Dolce Sorriso il 22/09/2009 16:39
    bella poesia,
    piaciuta la chiusa
    bravo
  • Francesco Nicola Petti il 08/07/2009 00:48
    Mi piacerebbe qualche commento anche sullo stile.. di così lunghe non ne ho mai scritte!
  • Anonimo il 05/07/2009 18:32
    Caro Fernando, ti ringrazio di aver condiviso questa Poesia, così libera da diventare universale. E
  • Fernando Biondi il 05/07/2009 17:05
    purtroppo molto spesso l'amore da sole diventa nebbia, bellissima poesia
  • loretta margherita citarei il 05/07/2009 15:32
    piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0