PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La giostra.

Da bambino molte volte
mio padre mi portava sulla giostra,
ed io affascinato dalle luci,
dalla musica e dai colori
rimanevo incantato.

E con la mia manina indicavo
la macchinina, la nave,
o il cavallino bianco o nero
e la mia gioia immensa
raggiungeva il settimo cielo
quando la giostra girava, girava.

Ora che sono grande
e mio padre non c’è più
un velo di tristezza
inonda il mio cuore
pensando a lui,
ma principalmente
pensando a quei bambini
che non avranno mai
nella loro vita
una giostra piena
di luci e di colori.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 30/10/2016 08:27
    splendida... complimenti.

2 commenti:

  • Anonimo il 14/07/2009 21:49
    Molto bella Marcello...
  • bruno guidotti il 08/07/2009 06:43
    Ciao Marcello, grazie per avere commentato la mia poesia e di averla apprezzata. Ti ho inserito nel gruppo dei miei amici, spero non ti dispiaccia. Ho letto la poesia :
    La giostra, la trovo molto, molto bella, mi ha suscitato degli antichissimi ricordi oramai persi nel tempo, complimenti sinceri. Mi farà piacere se leggerai anche le altre mie poesie. A risentirci, un cordiale saluto, Bruno.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0