PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

mi domando

mi domando
tu
a quest’ora dove sei
e a cosa stai pensando
mentre io sono qui
che traccio con la mente
parole che
mai leggerai
parole che
sono chiuse in un discorso
un discorso che
tu mai sentirai
ma gli amori e i dolori più forti
sono muti
pensieri e ricordi
diventano saluti
solo le mura
potranno rivelare
quello che è stato il nostro amore
E mi domando
se mai riuscirai
a vedere quello che
io
porto nel cuore
quell’amore che
gratta via la razionalità
e scioglie il sangue
dell’immortalità
ma tutti quei discorsi
che abbiamo fatto insieme
con tutte le parole
che ci siamo detti
sussurrate nelle orecchie
sono diventate come cenere
nei caminetti
e quella fiamma
ormai non brucia più nelle vene
ma solo fioca luce
e un tepore così lieve
da lasciarci immobili
a guardare dentro
un emozione
che non so più spiegare...

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 07/07/2009 11:14
    Bruttissimo quando la nostra richiesta di amore passa inosservata agli occhi dell'altro.
    Molto bella questa tua poesia. Nei preferiti.
    Monica
  • Anonimo il 07/07/2009 00:26
    molto bella ben scritta e sincera

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0