PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Disegnato da Dalì

Il giorno in cui ti incontrai

cara-collando
in fin di vita

su quel molo
fra due vasti limpidi mari

di rugiadosa beltà in Gala

era un dì segnato dalla sorte

da lì iniziarono tutti i miei guai

salvando l’oro di tempi molli in persistenza di memoria
caddi
in follie moribonde
per incomprensioni di luci d’onde surreali

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anna G. Mormina il 09/07/2009 18:18
    ... mi correggo: Salvador Dalì...
  • loretta margherita citarei il 09/07/2009 15:44
    bellissima capitano
  • Anna G. Mormina il 09/07/2009 15:05
    ... un grande pittore Salvator Dalì... chissà, veramente avrà provato queste sensazioni?

    ... hai una sensibilità molto spiccata e la tua poesia è molto bella!... bravo Vincenzo!
  • Anonimo il 09/07/2009 14:27
    piaciutissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0