accedi   |   crea nuovo account

All'Angelo custode

Angelo custode...
Discendi nel mio cuore
con la tua luce d'oro...
Tu vuoi sfruttarmi,
sì, tu vuoi sapere
quel che io
non so più.
Va esso, il mio pensiero,
dove vuole,
come un demone
che vuol farmi del male.
Con la tua luce
Tu mi puoi salvare,
con il tuo bacio
tu mi puoi guarire.
Non sottopormi a dure prove...
Sono una foglia che trema
e non un fiore;
consolami,
illuminami,
dammi la pace cui anelo...
Proteggimi, asciugami
ti prego,
questi occhi miei incavati,
se san di pianto ancora...

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0