accedi   |   crea nuovo account

Siamo così

Se a dieci infanzia e dopo adolescenza,
tra venti e trenta sarebbe gioventù,
pieno splendore, totale incandescenza;
i quaranta e cinquanta varran di più:
vigore, esuberanza, la maturità;
ed i sessanta forse chiameremo
terzi vent’anni della verde età.
Quindi a settanta ci accontenteremo
d’esser chiamati sapienti illuminati,
anche se per molti già rintronati.
E quelli di ottanta, quelli che saranno;
Interezza avanzata detta senescenza?
Qui siamo agli anni dell’età inoltrata,
all’atletico salto nell’abisso, verso la fine!
Perché? Diciamo:“Quattro volte vent’anni”
e al confine dei novanta “tre volte trenta”.
Un giro di parole adatto ai compleanni,
vanto assoluto della deficienza,
dell’età tremenda di quando ti tormenta
anche soltanto sollevare un dito,
per dire, chiamare, esprimere un parere
e quindi per udire: <Che vuole il rimbambito>
Ritengo un grande sbaglio classificare gli anni,
faremmo invece meglio a studiarne i danni.
(Giugno 2009)

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 24/07/2009 20:36
    Grande Ugo!... Come sempre!
    Bacioni...
  • Vincenzo Capitanucci il 10/07/2009 05:12
    Si torna ad essere... un rim-bambino...

    Piaciuta molto Ugo... il cerchio si chiude... sperando in un volteggio... di voltaggio... a spirale...
  • Anonimo il 09/07/2009 23:38
    non mi ricordo ma c era un posto dove non si festeggiava nessun compleanno e non si teneva conto proprio dell età cmq molto bella
  • Anna G. Mormina il 09/07/2009 21:54
    caro Ugo, sono pienamente d'accordo con te!... e ricordiamocelo che vecchiaia spesso vuol dire esperienza, saggezza!... poesia molto bella!
  • loretta margherita citarei il 09/07/2009 20:55
    carissimo maestro, non conta l'età ma lo spirito. bellissima
  • Anonimo il 09/07/2009 20:47
    d'accordissimo.. la gente teme d'invecchiare, e non capisce che è quando s'invecchia dentro che si diventa vecchi veramente.. e conta poco in questo caso l'età anagrafica
  • Donato Delfin8 il 09/07/2009 18:52
    Condivido. Bravissimo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0