PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

SETTEMBRE

Si fa pancia il fosso
al ruscello
incinto delle lacrime
celeste
e in tremolìo scorrono
verso il parto
nel lavatoio
di miserie arrostite
ove si rifà il trucco
settembre
questo mediatore
tra futuro
e ricirdi
da far bastare
per fuggire oltre
la tenaglia dei morti
non sazi con
il rosorio del due novembre
e vogliono carezze
di marmorei volti freschi

Il vento strappa
l'ultima calura
imboscata
dai cuori
------------------------------
Da:Vite tremule
www. santhers. com

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0