PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

una spesa voluta

vergogna di un rutto
l'istante che precede è ancora innocente ed inconsapevole
sta per salire alla centrale che smista
affetta e cuce e rattoppa
il ventaglio delle decisioni possibili
o assurde
- noo questa non è tra le accettabili
potresti diventare saggio
e questo sarebbe eccessivo
sulle carte oleate
appoggiati stanno i nostri falsi cuori
carte che non ci appartengono
e forse cuori che mordono i momenti non giusti
lascio il rutto senza difese
via la carta
ci sono ancora luoghi
dove il venduto è donato direttamente
alle mani dell'acquirente.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 12/07/2009 01:49
    L'istantaneo passaggio... nella rutopia... dell'essere...

    Una spesa... fortemente voluta...
  • Anonimo il 11/07/2009 15:45
    bella e originale... letta con piacere

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0