PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La luce dell'estasi

Ti accarezzo,
lungamente,
voluttuosamente,
soffermandomi
ad ascoltare
il tuo corpo:
a volte
sussurra,
altre volte,
grida,
silenti parole
di piacere.
Le mie labbra,
lasciando
il capolinea
della tua bocca,
percorrono,
bramose,
ogni sentiero
della tua pelle,
prima di saldarsi
alle tue
e ricominciare
il piacevole viaggio.
La mia lingua,
tracciando
arabeschi
sulla tua pelle,
s'insinua
tra le roride labbra
del tuo sesso
dischiuso
e guizzando,
rapidamente,
ti porta
al piacere.
Ed è luce
che splende
nei tuoi occhi,
che illumina
il tuo viso,
il tempo
si ferma
e torna,
rapido,
indietro.
Non importa,
la tua età.
Il piacere
ti rende
bella
e luminosa,
di una bellezza
senza tempo
e senza età.
E ti voglio
ancora,
giovane Venere,
nascente
dai flutti
del piacere.
Voglio vederti
ancora
brillare,
della luce
dell'estasi.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 27/07/2009 17:47
    Ehm... non commento... cioè è a dir poco stupenda!!! Non commento il fatto dell'età... Comunque COMPLIMENTI!!!!
  • Vincenzo Capitanucci il 12/07/2009 02:33
    Stasi... in estasi... di un luminoso piacere... senza tempo...

    Molto bella Fis...
  • Anonimo il 12/07/2009 00:11
    piaciuta
  • Elisa Pisotti il 11/07/2009 22:45
    bellissima
  • claudia checchi il 11/07/2009 22:41
    il piacere ti rende luminosa e bella, in qualsiasi età.. il viso che ferma il tempo..
    bellissima... complimenti.. fiscanto.. claudia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0