PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

men

Uomini


Per esperienza,
affermo l’esistenza
di due tipi di uomini.
Il primo,
fragranza maschile
al cubo elevata,
donna ti rende
e ti fa sentire
a trecento sessanta gradi,
angolo giro di
piacere perfetto.
Il secondo.
invece, radicato nel preconcetto
che la virilità
si dimostra solo a letto,
ti fa sentire
simile ad un angolo retto.

Così, per i primi sopraccitati,
m’è grande diletto,
immergermi in loro,
donargli affetto,
anima e cuore,
oltre che passionale amore.
Ai secondi invece,
ahimè, nessuno è perfetto,
perder con loro tempo,
non mi va poi tanto,
al limite posso loro lasciare
solo il mio calco
nel letto disfatto,
isolando anima, cuore ed amore.

Chi è vero uomo
e tal si sente,
non trova
questo mio scritto irriverente,
ma di me si compiace,
sorride e tace.

 

1
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 31/07/2013 14:40
    Molto bella, complimenti

7 commenti:

  • Pablo X il 14/07/2009 14:49
    Mah! sono senza parole, indi taccio... però meglio l'angolo retto che quello piatto.
  • Giuseppe Bellanca il 14/07/2009 13:36
  • Vincenzo Capitanucci il 14/07/2009 05:28
    Lascerò... il letto come l'hai lasciato Tu... affinché l'impronta del tuo corpo... resti incisa nel decoro... del mio cuore...

    Attention Fragile... Lavilliers...
  • Anonimo il 13/07/2009 17:35
    non trovo molta differenza tra l'uomo che considera che la virilità sia dimostrata solo a letto, e la donna che con il sopraccitato, al massimo ci lasci il calco nel letto disfatto. Certi comportamenti sono irrispettosi da entambi le parti.
    Da donna ti dico che anche se non mi affianco con certa categoria maschile, trovo più corretto il comportamento maschile in questo caso, perchè almeno è onesto, ma non giustifico la donna che ricorre a certe "vendette", le definisco oltraggiose per la donna stessa.
  • cesare righi il 13/07/2009 10:31
    io sono maschietto e parlo: bella e vera, ma quanti uomini si riconosceranno nell'angolo retto? La poesia da rileggere ed imparare a memoria
  • Anonimo il 13/07/2009 08:20
    Io parlo perché non sono un "vero uomo", non ancora almeno. Trovo singolare e perverso che le donne sbraitino, giudichino e additino gli uomini assolvendoli o accusandoli, mentre si astengono sempre dal farlo con le altre donne, che sempre detestano intimamente, ma lo fanno attraverso un silenzio colpevole e interessato.
    Viva la donna col mattarello in mano che mena anche alle donne cattive, che non sono rare, non più di quanto lo siano gli uomini.
  • angela ambrosini il 13/07/2009 07:51
    ma cosa ti devo dire non ho parole semplicemente super. ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0