accedi   |   crea nuovo account

Kenya

Le fragili zampe fuggevoli di un dik-dik
La solitaria proboscide distesa nel fiume di un elefante maschio
La fulminea fuga di un facocero spaurito
Le ali spiegate e maestose di uno sparviero
cui il cielo ha fatto suo
L'inquietante immobilità di un coccodrillo con le fauci dilatate
Questo è il Kenya
E ho capito:
L'odierna società
è un meccanismo perverso

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 14/07/2009 05:35
    Ritornando nella natura selvaggia... respiro il cielo... capiamo l'alienazione... della nostra società...
    Forse eravamo stanchi di far parte di una catena alimentare... il terrore delle fauci... di un coccodrillo... ma poi siamo finiti nelle fauci di altri coccodrilli... mandrilli..
    Piaciuta molto... Linda...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0