accedi   |   crea nuovo account

Un nuovo giorno a Catania

Albeggia appena,
l’ orchestra intonata
degli uccelli,
sospesa in verdeggiante
albero frondoso,
già gorgheggia
in varietà di note.
Il cielo sfuma
in arcobaleno di colori.
Lassù,
in vicina-lontananza,
l’ Etna esulta
in suo splendore.
La città si sveglia
in mormorio di suoni.
Sull’ asfalto
già sfrecciano
macchine veloci.
Sollecita ed agile
afferro
l’ albero di mia preghiera
e lo ricolmo
del mio grazie.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 14/07/2009 00:07
    bellissima poesia
  • Anonimo il 13/07/2009 21:23
    Peccato, mai stata in Sicilia, ma mi piacerebbe tantissimo.
    Molto bella.
    Monica
  • Anonimo il 13/07/2009 21:22
    Bella poesia e bellissima città
  • loretta margherita citarei il 13/07/2009 21:18
    bella descrizione ho amici a catania, l'ho visitata bella città

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0