PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La lingua...

La lingua
non trova parole,
il cuore
non trova il coraggio
per descrivere
adeguatamente
l'orrore
di una guerra
così brutale.
Gli occhi, quasi
non vogliono aprirsi
per guardare
l'immane tragedia.
Con l'animo ferito
e le lacrime sul viso,
umilmente
prego e spero
che cessi
l'umana tenzone
e ritorni la vita
ove la fraternità
è verità di pace
e certezza d'amore.

 

4
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 14/07/2009 00:10
    bella e ben scritta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0