username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Spettatore di se stessi

Del mio presente
parlo sempre più
al passato
remoto

vissi
fu-turi
inesi-stenti

esistendo
in un giro
di vite

guardo
me stesso

da un mondo
che E'

fu-ori in un tempo
inesistente

assente
in una s-coperta perpetua-mente volante di luce

prospero attivo
in questo mondo

che fu

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 15/07/2009 00:55
    meravigliosa... molto bravo
  • Anonimo il 14/07/2009 20:49
    .. bello spogliarsi.. sciogliere i lacci cuciti del tempo.. che con l'inizio e la fine
    fissano il limite del pensiero... mi fisso nel non-tempo.. in un vuoto.. che reagisce
    alla luce..
    bravo aurora
  • cesare righi il 14/07/2009 20:32
    quando ne troverò una che non mi piace ti darò una stella sola, qui sono 5 per l'inizio, 5 per il centro, 5 per la fine. e una menzione speciale per... il mio presente al passato remoto. Risveglia il rivoluzionario, velleitario, che c'è in me!
    ciao vince
  • Anna G. Mormina il 14/07/2009 11:25
    ... voglia di di una 'svolta'... il passato, il presente... ora si guarda al futuro... e chissà!!!... bellissima!
  • Aedo il 14/07/2009 09:25
    Ricerca introspettiva, che è vita... Bravissimo, Vincenzo!
    Ignazio
  • Anonimo il 14/07/2009 08:41
    Non sono più gli psicofarmaci di una volta...
  • loretta margherita citarei il 14/07/2009 06:17
    e fertile di idee poetiche, bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0