accedi   |   crea nuovo account

Pensieri anarchici nati da un minuto di silenzio

Da un minuto il silenzio
mi ossessiona
nascono in me pensieri
ferenti a morte

ogni volta che muore
un soldato in missione
di guerra o pace che sia

chiamatela come più vi piace

un deputato onorevole della camera o del senato
uno a caso
per creare un po’ di suspense televisivo
in direttissima
dovrebbe scontare per omicidio colposo
dieci anni di galera

il nome del lecchino cecchino ve lo dico
dopo
dopo
lo spazio op-piante pubblicitario

Possibile che
migliaia di anni di guerra
non ci abbiamo insegnato niente

oggi come oggi
più di ieri
esistono solamente guerre perse

in vite umane

Intanto la pandemia
di un virus
chiamato profitto
da multinazionale

in uniforme di difformità
capitalistica
di cuore
a forma di salvadanaio
grugnante

è
pronto
a sterminarci

Maremma maiala
a confronto
quanto eri sana!!!!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Annamaria Ribuk il 15/07/2009 11:30
    ... malgrado tutto sono felice di non guardare la TV...
  • Anna G. Mormina il 15/07/2009 11:05
    ... davero, tutti intelligenti siamo... la storia l'abbiamo studiata?... guerra porta guerra... mettiamocelo nella testa una volta buona!!!... Poesia che inserirei nelle antologie di scuola!... bravo!
  • loretta margherita citarei il 15/07/2009 05:48
    bravissimo è la verità, condivido

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0