accedi   |   crea nuovo account

Celate in uno scrigno.

Son quì assorta, in silenzio, la solitudine in mia compagnia.
Come un sogno appari all'improvviso, furtivi i nostri sguardi,
poi... l'accenno d'un sorriso e una luce... illumina il tuo viso.
Sussulta il cuore in un palpito d'amore!
Ma una voce nella mente mi sussurra dolcemente;
ama, vivi questo amore come fosse... un meraviglioso e profumato fiore!
Ma non s'illuda il cuore poiché... il fuoco dell'amore forse un dì si spegnerà
e lacrime di dolore le tue ciglia bagnerà, tu allora... non lasciarle cadere,
ma ponile nello scrigno del tuo cuore, serbale con amore,
celate insieme a quel meraviglioso e profumato fiore.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Marcelllo Barbuscio il 21/07/2009 21:18
    Avevo già letto la tua bella poesia... e l'ho riletta ancora molto volentieri. Ciao Marcello
  • giuliana marinetti il 21/07/2009 07:47
    grazie carissimi poeti dei commenti un saluto giuliana
  • Marcelllo Barbuscio il 15/07/2009 16:48
    Nessuno è poeta... e tutti lo siamo, se riusciamo a dare l'emozione... anche solo a noi stessi... e tu sei andata oltre te stessa. Brava Poetessa e... a tal proposito(e mi perdonerai!) ti invito a leggere la mia NON ESISTONO I POETI... fammi sapere. Benvenuta Giuliana e grazie di essere passata... Marcello
  • Anonimo il 15/07/2009 15:17
    bellissima letta con piacere

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0