PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un tocco di penne

Ho ascoltato nella coloritura
dei segnali stradali
in controcanto
il pianto abbagliante del Sole

Ho avuto un desiderio di sabbie
per ogni muretto di casa incontrato

Ma un fango di boccacce
mi ha stretto
come una lingua di tabacco

Non freno però
e non posso frenarmi
un tocco di penne
per non essere schiavo

Mi diluirò
gingillandomi
un quartino di miele
quando le giostre chiuderanno.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 16/04/2012 16:16
    Non è mica brutta come idea,
    il miele ristora,
    ottimi versi,
    complimenti.

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0