PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il professore

Ho commesso un grande errore
mi son letto un “grosso” saggio
di quel grande professore

Che gran genio, mi son detto,
questo sì è un pensatore,
certo ha risposto: sono professore!?

Intelligente, analitico, sempre pronto,
quanti libri in quella mente,
sì è proprio intelligente.

Poi nella mia piccola stanzetta,
mi son letto molto in fretta
l’altro pezzo assai quotato.

Accidenti ho esclamato
questo qui è proprio tosto
uno scritto esemplare

ad un amico l’ho passato,
da quel giorno non l’ho più incontrato
mi hanno detto:

sai, Roberto?, è stato internato,
sembra abbia letto qualche cosa
tanto assurda che la mente ha vacillato

ho riletto quello scritto
e ho capito:
professore, ho la mano chiusa e...

verso il cielo alzato un dito

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • francesca cuccia il 18/10/2009 18:19
    mi piace
  • Anonimo il 16/07/2009 21:05
    .. piaciuta Cesare.. quel pugno.. e quel dito
    eja.. eja
    ciao
  • laura cuppone il 16/07/2009 17:50
    la politica prosata é anche poesia..
    non é il mio genere ma é apprezzabile.. se non altro perchè é dalla parte della libertà d'espressione..

    Laura
  • loretta margherita citarei il 16/07/2009 16:12
    apprezzata molto
  • Vincenzo Capitanucci il 16/07/2009 14:58
    eheheheheheh...
    Il Tutto... nell'Uno... la mano chiusa rappresenta l'unione del Tutto... il dito alzato verso il cielo... l'Uno...
    Splendido Cesare... prestamelo... magari... mi disinterno...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0