PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Potrei non…

Potrei non amarti, così come non amo ciò che è terminato.

Potrei non pensarti ed evitare
i canyon che scava ogni racconto di te
(l’arenaria del cuore è a strati compatti
ma frana spesso e mi sottrae ricordi
che non raggiungono l’accumulo)

Potrei non vederti.
Potrei posare gli occhi in una cassapanca d’amicizia e
tenerceli per frugare un riposo.

Potrei non sentirti, parlarti, gesticolarti…

Potrei non chiamarti, perché non ti sento e non ti parlo
e potrei in un gesto cancellare il tuo profilo dalle attese
e non dovendoti aspettare non mi mancherebbe ogni tua partenza.

Potrei non seguirti nel fare tutto ciò che non fai
che è poi così uguale a tutto quello che hai già fatto:
gesti quotidiani sporchi di assenze e macchiati di disattenzione.

Adesso non c’è più un vestito adatto a contenere
il tuo ricamo di bugie, né il mio tessuto di silenzi.

Siamo rimasti nudi sul dorso della rabbia.

Non è un bel vedere le anime allo scoperto
completamente imbrattate da rovesci d’ansie.

Come ogni sesso sterile.

Pensaci, per il tuo prossimo fosso di carezze.

Potrei non persarci io.
Potrei non averlo persino un prossimo amore…

Io lo voglio solo nuovo, non prossimo!

Mi basterebbe prendere asilo in un amore amico,
dove non chiedono il tuo nome
né certificati di rifugiato emotivo.

Oppure vorrei essere clandestino in un altro cuore,
fuori dal tuo amore tiranno.

Con un futuro di rimpatrio e di democrazia.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Dolce Sorriso il 17/07/2009 14:26
    molto bella e un po' sofferta,
    piaciut
    ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0