PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Resta...

Parlami del tuo occhio
Lupo
di come ha visto la mia notte
senza le mie accortezze
di come ha intarsiato la tua
fantasia guardandomi
di come ha provocato
in se stesso
la profondità delle crepe
precipitando tra mie ciglia
sognanti e distratte

Il tuo fiuto
non mi appartiene
come io non appartengo
alle tue fauci affamate
ma so che mi trovi
tra mille profumi della collina
che mi scovi
tra mille caverne della mia
aria

Non rinunciare al tuo nome
svestendoti della tua morbida
pelliccia
non abbandonare
le tue zanne tra le ossa di un ricordo
non lasciare che il desiderio
corrompa
il tuo sangue

Resta…

Nella steppa e nel deserto
tra le nevi e le libellule
del mio scialle di spazi
e non sentirai mai
le prigioni della fame
annullare
la tua forza
ma vivrai sulla cima più alta del tuo spirito
sfidando la solitudine
amando
la Luna…

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • laura cuppone il 19/07/2009 02:32
    la scelta.. é compiuta...
    nulla resta
    nè ci appartiene
    se non é
    nostro...

    grazie a tutti
    miei
    non miei
    Amici.
    Laura
  • Free Spirit il 18/07/2009 15:58
    Resta... sfidando la solitudine, amando chi c'illumina dall'alto, per annullare le prigioni della fame e salire in vetta alle verdi praterie dell'anima attraversando le bufere e i deserti del vivere.
    Resto... piacevolmente colpito dai tuoi versi Resterei... ma devo andare ciao Davide
  • Ruben Reversi il 18/07/2009 15:58
    VERAMENTE INTENSA E BELLA NELLE FORME E NEL CONTENUTO. BRAVISSIMA. RUBEN
  • Anonimo il 18/07/2009 15:03
    Sublime, come si legge bene.. Meravigliosa Lauretta! Ciao!
  • loretta margherita citarei il 18/07/2009 05:44
    meravigliosa come sempre
  • Anonimo il 18/07/2009 00:41
    Un lupo...
    che nonostante tutto avrà bisogno della linfa che è riuscito a farlo vivere dentro alla sua vera pelliccia...
    Senza... forse è orfano, ma preferisce annullare tutto per una sorta di sopravvivenza.
    Io trovo sempre la via del sogno, infatti sono sono sola una...
    ciao Laura bella complimenti
    Angelica
  • Anonimo il 17/07/2009 23:57
    bellissima poesia... leggerti è sempre piacevole... perchè originale e offri sempre spunti di riflessione...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0