PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

emotività controllata

ascolto attento.
fuori nessun rumore,
solo il silenzio.
dalla finestra chiusa
di un mondo privato.

immagino, sì.
questo si può provare.
quest'altro, nulla:
salire sulla nuvola,
scappare via, lontano.

lascio cadere
ogni parvenza vuota,
ogni finzione.

rimango dritto:
fuori è già notte, ma
domani, l'alba.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Raffaele Arena il 27/08/2011 14:40
    Sensazione di solitudine espressa in modo esatta... e la fantasia ci puo' contenere e trasormare qualsiasi situazione di crisi! Bravo!!!
  • Anonimo il 18/07/2009 20:24
    Quando controlliamo la nostra emotività, muore una parte di noi, eppure molte volte siamo costretti per un motivo o per un altro a far morire la nostra vera essenza.
    Solo quando scriviamo, il nostro sentire si libra e sale su quella nuvola e per un istante ci sembra di scappare via.
    Bella si raccoglie quel velo di tristezza, anche se controllata.
    Ciao
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0