accedi   |   crea nuovo account

Ingiustizia è fatta

Mo dice che si spari a uno cojenno n'artro 'n testa,
si sei carabiniere o poliziotto a braccia tese,
sfioranno li fili de na rete, nun l'hai fatto apposta.
Se limiteranno a chiedete le spese.

Poi si hai fatto st'azione eroica pe ferma na lite,
er giudice nun te farà la ramanzina dicenno "se ravveda".
Cose già viste trite e ritrite!
Nun se 'ncazza manco si hai attraversto n'autostrada.

E si a schiatta è 'n tifoso de pallone, bontà sua.
Ma che se dorme 'n machina?
E mica è corpa tua.

Hai levato la vita a n'omo qual'è er costo?
Fidate! Gira che te rigira,
nun rischi manco er posto.

Er fatto che te peserà, però, in cima alla panza,
nun è la questione de la sentenza.
È quanno cachi, si ce l'hai, fa li conti co la coscienza.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 15/01/2010 19:51
    eh... giustizia è una parola complessa... cmq bella
  • sabrina balbinetti il 20/07/2009 22:17
    bellissima questa tua poesia dedicata a gabbo... la giustizia non è di questo mondo!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0