accedi   |   crea nuovo account

Depressione.

Scende lentamente silenziosa
come la sera misteriosa,
inesorabile e scalpitante,
offuscando i colori
variopinti del giorno
e trami nel tuo
mutismo con guerre
silenziose.
Cavalieri con lance
affilate, scagliano
contro bersagli
senza barriere e
liberi di colpire
l’indebolita difesa.
Cavalli imbizzarriti
corrono senza mete,
alzandosi sulle zampe,
urlando tutta la
rabbia nascosta e
l’infinita depressione
repressa, che stordisce
il desiderio di rincorsa.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

20 commenti:

  • Giuseppe Bellanca il 09/09/2009 11:59
    Grazie del tuo commento gradito a presto Salvatore, ciao.
  • Salvatore Ambrosino il 08/09/2009 22:20
    una bellissima poesia, hai saputo descrive con maestria la malattia del secolo
  • Giuseppe Bellanca il 31/07/2009 21:50
    Grazie Cinzia, Lucia, Michele e Flò, il vostro commento è sempre gradito.
  • Cinzia Gargiulo il 24/07/2009 19:03
    Purtroppo ultimamente ho conosciuto tantissime persone con la depressione e ho capito che è una brutta bestia sempre in agguato e può colpire chiunque.
    Ho conosciuto persone che mi sembravano delle rocce eppure incredibilemente sono cadute in quel baratro. Si solitudine e depressione sono due cose diverse perchè le persone di cui parlo io vivono in famiglia eppure ne soffrono.
    Tuttavia credo che il primo passo per guarire sia prendere atto di avere un problema e volerne uscire ma bisogna accettare l'aiuto di specialisti. Spesso però persone che ne soffrono dicono di poterne uscire da sole allungando solo i tempi di una vera guarigione...
    Una poesia che esprime bene il "mal di vivere".
    Bacioni Giusè...
  • lucia cecconello il 24/07/2009 00:07
    Piaciuta, bravo...
  • Anonimo il 22/07/2009 21:16
    gia scende come la sera bel paragone i colori se ne vanno tutto perde di vitalità ed inizia una battaglia interiore dove l unico a perdere sei te stesso poichè non hai difese sei li inerme ad accusare i colpi che ti lasciano senza forze senza voglia di reagire ma anche se questa battaglia è lunga ci sarà sempre un alba l importante è resistere bella ciao giuseppe
  • Anonimo il 22/07/2009 19:37
  • Giuseppe Bellanca il 22/07/2009 17:44
    Grazie Flò, sei sempre la benvenuta...
  • Anonimo il 22/07/2009 17:40
    bella...
    un animale da corsa... prepotente nella mente...
    bravo giuze...
  • Giuseppe Bellanca il 22/07/2009 16:46
    Grazie Loretta anche della nutella
    Grazie a Marcello sempre gradite le tue visite
    Grazie Ugo, anche se vi è differenza tra solitudine e depressione spesso è dentro una persona ma non si vede.
    Alfonso la mia è in generale non è personale, grazie del tuo passaggio.
    Ignazio, carissimo sempre attento e preciso nelle tue disamine, grazie
    Hai ragione Aurora, corrode e consuma lentamente e spesso ci si accorge in ritardo dell'esistenza, grazie del tuo passaggio.
    Nicoletta, Troisi è stato un grandissimo, uno dei miei preferiti, come dargli torto... grazie
    Anna, conosco persone che ci combattono da anni e quando sembra che ne siano fuori, ti accorgi che non è finita... grazie del tuo passaggio.
    Dolce Sorriso..(Anna) quel maledetto grigio che offusca la mente... grazie
    Sarah, grazie del tuo passaggio, ma c'è differenza tra solitudine e depressione, l'una può portare alla depressione, ma molto spesso colpisce persone che vivono in compagnia che per altri fattori subiscono la depressione, come una bestia senza volto...
  • Sarah K. il 22/07/2009 15:16
    Non penso sia depressione ma solitudine.
    Comunque mi piace come hai descritto le tue emozioni.
  • Dolce Sorriso il 21/07/2009 13:59
    quel maledetto grigio... e si.
    bella poesia Giu
    smack
  • Anna G. Mormina il 21/07/2009 11:10
    ... depressione, gran brutta situazione... a volte ce la simette tutta, ma non si riesce a venirne fuori... quando ci si riesce, quasi non ci si rende conto ma... è una gran gioia!
    ... molto bella, bravo e grazie!
  • nicoletta spina il 20/07/2009 23:45
    Bellissima descrizione del male di vivere. Sei sempre bravo. Mi sovviene una frase del grande Troisi : "la depressione è una prigione con le porte aperte..."
  • Anonimo il 20/07/2009 23:20
    .. la descrivi molto bene.. colorandola di grigio che tutto prende e avvolge...
    qualcosa che corrode e consuma..
    molto sentita
    aurora
  • Aedo il 20/07/2009 20:59
    La depressione assomiglia a un animale lento ma implacabile, che a poco a poco s'impossessa del corpo, senza lasciarlo respirare, togliendogli ogni gioia e slancio. In fondo tale condizione nasce proprio dal "male di vivere", da delusioni fortissime. E si diventa debolissimi, incapaci di reagire, anche perché interviene l'autocompiacimento. Dalla depressione, però, si può uscire, quando qualcuno riesce a infondere fiducia, allora tutto può cambiare...
    Bellissima poesia, Giuseppe, che fa riflettere e discutere.
    Ciao
    Ignazio
  • Anonimo il 20/07/2009 17:40
    Se sei riuscito a scrivere questo, ne sei già fuori mi piace complimenti anche per la forza che sai trasmettere
  • Ugo Mastrogiovanni il 20/07/2009 16:30
    Credo che nel corso della vita ognuno di noi abbia provato il giogo che provoca la crisi d’umore; io credo si tratti più solitudine che depressione in senso stretto: mi piace più pensarla così per non aumentarne il peso a chi la subisce. Si può essere soli anche se in compagnia e questo succede spesso a noi pensatori, schiavi del nostro estro fantastico e spesso in cerca di solitudine, amica malinconia. Preferisco interpretare in tal modo questi brevi ma sostanziosi e graditissimi versi.
  • Anonimo il 20/07/2009 15:30
    sensazioni ben scritte e provare... molto bella... complimenti
  • loretta margherita citarei il 20/07/2009 14:49
    alcune volte assomiglio a nanni moretti ed al vaso gigante della nutella, piaciuta, terribile male.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0