accedi   |   crea nuovo account

Pronta...(stand-by)

Ho liberato un leone
dalla gabbia del lupo
ho sostenuto la parte
della preda
e lui
mi ha perduta

Non sono pronta
pensavo
attimi prima del rivederti
mi sembrava saggio di fuochi
dal genio di Beethoven
o una cascata d’acqua
causata dalla lava

Non sono pronta
penso adesso
non sono
ricettiva
nessuna meta dalle sembianze di
sogno
nessun fulgore
nell’attendere
la croma

Non sono
adatta
ora più che mai
né al momento giusto

puntuale

Mi si offre
un lampeggiante
giallo arancio
le sue pulsazioni come prova
di un’eclisse ancora in atto
d’un respiro come
accadimento

“Perdonami Padre”
non Ti chiesi
perché Tu Sei
l’Amore che mi Hai Donato
e che ora non Togli
ma Alimenti

“Perdonami Laura”
Ecco
questa è una richiesta

12

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 21/07/2009 15:55
    Indubbiamente ti sfiori l'anima. Una musica scende come lava dagli occhi del Padre.. la misericordia si spegne come una candela, ma quando arde è un vulcano..
    Ciao Lauretta.
  • Len Hart il 21/07/2009 00:35
    great
  • Donato Delfin8 il 20/07/2009 21:57
    Bella
  • loretta margherita citarei il 20/07/2009 21:40
    splendida come sempre
  • Fernando Biondi il 20/07/2009 20:59
    è sicuramente la più bella che abbia letto questa sera, sei sempre più brava un abbraccio sincero amica mia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0