PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nelle notti senz'anima

Siamo come ombre nella notte
Invisibili, ineffabili
Marmi verdastri
In pelli di demoni ignobili.

Siamo come vino nelle notti senz’anima
Corpi compressi di terra e lamenti
Crani abnormi, occhi confusi
Noi: miseri pagliacci di una mediocre una fiera paesana

Che sbraitano saltano e si dimenano
Cercando al loro meglio di far divertire
I bambini e le vecchie infreddolite
Dallo sguardo annoiato, terribile giudice.

Siamo come vino nelle notti senz’anima
Siamo noi ora le notti senz’anima?
Cerchiamo un’utopia, eterni bachi di seta
Siamo come ubriachi che vagano tristi e senza meta.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0