accedi   |   crea nuovo account

A Marta (pittore Pordenonese)

Riempime el bicer de vin per piaser,
e po' sentate qua con mi che te vojo raccontar
cossa che i me occi i vol veder
e cossa che i vol desmentegar.
Son nat puarett senxa un scheo in scarsea,
eppur son sior de luce e de colori,
la xente co passo a ridolea,
ma nel me mondo le gioie e i dolori
i se deslega insieme, su na toeta fina
e cambio el mondo a penelade
come fa Dio ogni mattina,
par rimediar ae monade
che l'umanità combina.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 28/12/2008 12:21
    bella... si si... bella!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0