accedi   |   crea nuovo account

Il vezzo di Lola

Una scatola senza sonoro
apparenza
non mostra sè stessa
pastello di rosa
tra incaute emozioni sorpresa
scoperta
da indiscrete domande
quel coraggio di lei
il vezzo di Lola
un solo guanto di crine
un filo di luce
la passione adolescente
sfrontata, indifesa
irraggiungibile
su una passerella di raso,
la voce un pretesto
i movimenti del corpo
il formato immaturo,
è lì,
con la piccola invidia,
perchè tutto
sia sguardo ed incanto
circondata sopraffatta svuotata
il mondo nelle mani
zigomo duro
tenero abbraccio
la ragazza di sempre
l'hai presa
è già via.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 08/02/2010 09:44
    davvero bella, mi ha conquistato il suo lessico
  • Anonimo il 28/09/2009 00:34
    Molto bella. Lylly
  • M. Vittoria De Nuccio il 28/08/2009 16:36
    Bella, scorrevole ed intensa.
  • Anonimo il 27/08/2009 10:45
    Scorrevole e piena di intrinsechi intensi significati, si lascia leggere ed interpretare senza forzature.
    Molto bella davvero
    ciao Lisa
  • loretta margherita citarei il 23/07/2009 22:38
    5 stelle ben scritta
  • Anonimo il 23/07/2009 20:26
    Mi piace

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0