PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Spigolatura

Raccolgo le parole che vi sfuggono di mano

La carestia dei poveri è la mia

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 03/09/2016 01:41
    splendida questa tua... complimenti.

11 commenti:

  • Anonimo il 19/06/2010 19:23
    nessun pozzo e' in superfice.. il mio poi e' cosi profondo...
  • Nicola Saracino il 31/08/2009 10:19
    No Giuseppe, non è un sollievo. N
  • Giuseppe ABBAMONTE il 28/08/2009 14:03
    Nicola
    un dubbio: ma nella carestia puo' risultare un sollievo la raccolta delle parole sfuggite di mano agli altri?
    Giuseppe
  • Anonimo il 31/07/2009 14:52
    Mi trova povera di parole questa Poesia. È tua anche la mia carestia.
  • Nicola Saracino il 26/07/2009 01:16
    Marta, non posso dividere con te che questo spazio di commenti... il resto è riunito e non si può masticare.
  • Nicola Saracino il 26/07/2009 01:14
    Non è sprecata l'energia Solo, se si condensa anche in un unico indivisibile invisibile grumo di materia.
  • Marta Niero il 26/07/2009 00:54
    mi ritrovo anch'io in quest'affamante carestia verbale
    bacioni e buona domenica
  • Solo Commenti il 23/07/2009 23:47
    In tempo di carestia si stringe la cinghia e si dosano le forze. Tu invece sprechi la poca energia.
  • loretta margherita citarei il 23/07/2009 20:38
    beati i poveri bravo
  • laura cuppone il 23/07/2009 20:08
    eh si...
    avido delle tue...

    attendiamo... attendo...
    che il giorno volga notte
    .. oh.. parole.. parole...

    lau
  • Vincenzo Capitanucci il 23/07/2009 19:55
    Spigolando l'Altura... mente di un cuore universale...

    Un abbraccio Nicola...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0