accedi   |   crea nuovo account

Le muse inquietanti

Il poeta e` il poligamo incallito
aperto ad ogni forma d'ispirazione;
e la musa e` l'amante
costante che conosce a menadito
la sua dispersione estetica,
l'umiliazione poetica, l'affronto
di poco o gran conto subito
da moglie o marito tradito.
Pero` se la spinta piu` forte al verso
sgorga sempre dal periodo meno terso
o piu` sofferto, la colpa e` della musa
che inquieta invece di pacificare.
Allora sull'altare
della divinita` e della creatura,
con una mossa da esperto di cultura
il poeta la musa per meta` la illude,
e per meta` la rinchiude
in una morsa di rifiuto che le frattura il lucchetto
della cintura di castita` trabocchetto.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 28/07/2009 23:37
    Complimenti per la bella poesia
  • ANGELA VERARD0 il 25/07/2009 11:11
    concordo con Marcello è bellissima e originale... espressioni particolari per descrivere le nostre muse inquiete... Bravo
  • Anonimo il 25/07/2009 00:10
    5 stelle per originalità... bellissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0