PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vogelgarten

In un giardino plumbeo come il lutto
volano come ioni nella massa
nove uccelli rari dall'occhio asciutto:
quattro rossi (gli ioni positivi)
cinque celesti (gli ioni negativi)
e tutti sono ilari,
allegri allegroni felici contenti giulivi.
Sono ioni volatili al passo,
scampati e reduci, che sanno che lo spasso
e` uno dei privilegi dei vivi:
uno che fischia, chino su un fiore albino
e con le ali in tasca
ci strizza l'occhiolino;
due che danzano, e in una piroetta
ammiccano al primo, che allora li sgambetta;
il quarto seduto da solo
sulla sbarra del quadrupolo, ride forte
al quinto che gli fa la corte;
il sesto gioca a nascondino
col settimo ed aspetta che lo scopra.
Ma il paio piu` gaio
sono i due sottosopra:
e neanche a farlo apposta
son dello stesso sesso e di carica opposta.

[10062009]

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 28/07/2009 23:37
    Mi è piaciuta molto, complimenti
  • Vincenzo Capitanucci il 25/07/2009 03:53
    Manca il decimo... che risolverà tutto...

    Piaciuta molto Pietro... forse è un invisibile bosone... higgs... o.. X L'incognita...
  • Anonimo il 25/07/2009 00:10
    molto bella complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0