PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pagine, carta, inchiostro

Pagine, carta, inchiostro
quali storie tu sai narrare,
quali mondi puoi scoprire
tu, compagno del mio pensiero,
rifugio e ristoro della mia mente:
tu, caro libro.

Quante mani ti hanno formato,
dalla penna di chi ti scrisse,
di chi si privò di un alito di esistenza
per riversarlo sulle tue bianche pagine;
scritto indelebile, scritto che l'oblio non cancella.

Pagine, carta, inchiostro
quante mani ti hanno scorso,
mani di lettori, fugaci o appassionati
che in te trovano la quintessenza
capace di liberare la fantasia
e di farla viaggiare, lontano.

Quante storie, quanti fatti,
quante vite, quanti amori, quanto odio:
sentimenti enormi, pesanti,
eppur racchiusi in così poco peso.

Pagine, carta, inchiostro.
Molto più di questo sei.
Vita, anima, pensiero.
In una parola: libro

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Adamo Musella il 22/11/2008 11:51
    La magia nasce da quelle pagine, da quelle letture a luce soffusa... da quell'immaginazione che ci prende e ci porta a percorrere strade lunghe una vita intera. Poesia di grande dolcezza Marina baci
  • Massimo Silvano Galli il 26/09/2007 13:58
    Un po' De Amicis, no?
  • sara rota il 28/06/2007 08:34
    Un inno alla lettura... Brava. Io ti ho dato 8!
  • Marina Walker il 09/02/2006 22:50
    Mille grazie.
    Sono molto felice di ricevere un commento da un autore così produttivo come lei.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0