PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

GOCCE DI FINE ESTATE

Su locandine
anemici volti
capelli lunghi
spelacchaiti dalla fronte
di cantanti ridotti alle piazze
e una nuvola lscia due gocce
come a voler rinverdire
gli applausi di un tempo
ma subito imitata da un cane
che tenta anche di mandare in ferie
la lingua stanca di fare
da termometro al corpo

Questa benedizione furtiva
è un invito alla ruggine
sugli amori di sempre
a tre quarti di strada
e hanno più dolore
nel voltare lo sguardo
alla strada già fatta
e non al baratro condiviso
traguardo

Sono due gocce
che qualcuno vede già inchiostro
per una cartolina
che inutile tenterà di alloggiare
due cuori distanti in un
paese virtuale

La grappa
distillata di ogni sogno
si posa leggera
su foglie che d'un tratto
diventano gialle
si piegano a imbuto
altoparlante del vento
------------------------------------
Da:Vite tremule
www. santhers. com

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0