accedi   |   crea nuovo account

Due ali, anzi quattro

Non mi servono ali d’aquila
l’altezza vertiginosa non mi attira
odio le picchiate in velocità

non voglio ali di falco
non amo librarmi nell’aria
in attesa della preda

non desidero ali di pipistrello
volare col buio mi angoscia
e non dormo a testa in basso

voglio ali di farfalla
per volar di fiore in fiore
e perpetuar così la vita

e se la vita sarà per me
un solo battito d’ali
vorrò esser ripagato

con quattro splendide
ali, bianche
così da divenire io e te
Angeli Bianchi

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Shabui. il 28/07/2009 22:11
    Non la superbia delle ali d'aquila...
    Non la maestosità delle ali di falco...
    Non la tagliente pericolosità di ali di pipistrello...
    Ma la dolezza e bellezza delle ali di farfalla...

    Molto dolce...
    Molto piaciuta...

    Shabui
  • Anonimo il 28/07/2009 21:54
    Cesare da 5 stelle.
  • Vincenzo Capitanucci il 28/07/2009 16:23
    Splendida Cesarone... quattro splendide ali...
    Se hai tempo Cesare... guarda su Wikipedia.. la foto di una rosa camuna... io per gioco la chiamo la mia rosa ca-musa...
    è un disegno antichissimo... trovato in Valcamonica... ma esistono anche in Mesopotamia... dunque era un simbolo universale... età del ferro... forse dove c'era ancora il ricordo di un'età d'oro... dando fiducia ai Greci... e agli Indiani...
    a me sembra una libellula... a quattro ali... come due anime unite insieme... come Te e Katia...
    a forse dato origine alla Svastica... quella Orientale... che era un segno di vita... di felicità... di matrimonio... poi il baffetto lo ha trasformato tragicamente in un simbolo di morte... facendo nella sua testa... e nella realtà.. una strage di vite umane... ma sempre con l'idea... malvagia la sua... di una evoluzione di razza...
    Comunque c'è un mistero sotto... non ancora chiarito... a noi poeti di farlo...
    ah la rosa camuna è anche il simbolo della lombardia...
    Ciao Angeli bianchi... e scusa tutto questo bla-bla... ma è una cosa che mi aveva intrigato e fatto volare... per un attimo... la mia fantasia...
    a perpetuar nell'infinito spazio la vita...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0