PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

C'era una volta un lago...

Sulla linea diffusa e vaporosa
dove vanno gli aironi placidando
al ciglio incerto dell'azzurro cheto
di variegate e chiare acque di lago,
è il verde, gracile e flessuoso,
d'erbosi fili di sottile tenerezza.
Riluce l'onda di celeste conca.

Di lieve leggerezza di nubi velato,
offre il cielo all'estremo suo bordo,
profilo pudico e prezioso di borgo,
candore di case, argille di cotto,
onde di palma tra somma innocenza
di campanili che l'animo fiero disarma.
Ovunque novella soffusa luce d'alba.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Renato Petra il 08/11/2010 14:49
    Così delicata, così luminosa contemplazione color pastello di paesaggi, paesi d'antica memoria immersi in una quiete idilliaca, quasi sovrumana. Davvero sublime.
  • Anonimo il 29/07/2009 00:24
    davvero splendida, complimenti
  • marcello cardinale il 28/07/2009 23:01
    molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0