accedi   |   crea nuovo account

Kunstareal Muenchen

Io quelli che per ragioni
di praticita` o di decoro
suggeriscono un muro
su una porta o una finestra,
li odio di buon grado, quelli che lo costruiscono
li compatisco, e il muratore,
complice suo malgrado, lo interrompo
con delle distrazioni da seduttore.
Questo tipo di opera deve restare incompiuta!
La stanza sia mantenuta con la luce
e gli accessi e gli ingressi del progetto! Pero`
che rottura di marroni l’immortalita` della speranza:
se la strangoli, rinasce in altra forma;
se la risparmi, muore se ne va e non ritorna
che troppo tardi: due contraddizioni
in termini. Le uniche eccezioni
sono i musei, dove l’arte
e` protetta, direi, e le pareti senza fori
fanno cornice contro le corruzioni
del mondo senza senso,
e comunicano dei veri piu` duraturi.
A questo genere di muri e muratori va il mio assenso.

[24052009]

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Salvatore Masullo il 06/01/2013 16:01
    Un muro, i muri, che da sempre tolgono luce, tolgono libertà, tolgono la possibilità di vedere fuori cosa succede fuori dal nostro mondo circoscritto! Muri che hanno come complici i muratori, solo perchè sono loro costruttori. Allora l'arguzia del poeta tenta di sedurre i muratori, di distrarli perchè non proseguano la loro opera! C'è solo un caso in cui l'autore giustifica un muro: quello dei musei che serve a proteggere le opere d'arte all'interno dei musei. Considerazioni semplici ma ad effetto!

3 commenti:

  • dario caiazzo il 06/01/2010 12:48
    complimenti davvero bella.)
  • Anonimo il 29/07/2009 23:46
    Mi piace. Baci Lylly
  • Anonimo il 29/07/2009 22:24
    Bellissima poesia, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0