PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La breve favola di Al-lucino e dei figli smarriti nel bosco

Le parole sono molliche di fragrante pane
dal profumo di paradiso

Uccelli divini impietositi
da un piccola luce

da una briciola d’innocenza
conservata dai nostri miseri cuori

Chis-sà dov’è
in quale acuto angolo del nostro corpo
terribil-mente ottuso

ci riportano
alla Casa Paterna

fuori da ogni illusione
a piedi nudi

a bere l’inebriante vino
dal seno del materno divino

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • alice costa il 30/07/2009 13:57
    complimenti.!!! molto bella .. e poi quelle parole come molliche di pane... splendide
  • Anonimo il 30/07/2009 11:17
    Bellissima!
  • Anna G. Mormina il 30/07/2009 11:01
    ... fatichiamo molto cercando quele briciole di pane, quelle parole divine che, porteranno sicuro ristoro alla nostra anima... splendida Vincenzo, bravo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0