username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Aborto

Sento la tua presenza
Sento il tuo respiro
Sento la tua felicità
Sento il tuo muoverti
Sento i tuoi passi
Sento il tuo dare
Sento il tuo chiedere
Sento la tua semplicità
Sento battere il tuo cuore
Sento il tuo amore
Sento il tuo gemito
Sento il tuo grido silenzioso
Perdonami se puoi,
Angelo mio

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 30/07/2009 23:29
    .. la vita Fabrizio e' sacra.. c'e da capire le situazioni pero. Ho fatto per anni volontariato in un consultorio familiare... e credimi li passava di tutto.. storie strazianti.. drammi.. decisioni sofferte... Ma la legge la difendo.. e' stata una conquista per tutte le donne.. una grande conquista.. Prima c'era il buio e la clandestinita' .. e come giustamente dice Vincenzo.. tantissime morti e grandi
    sofferenze.. La legge va difesa.. puo' essere migliorata questo si..
    Ciao Fabrizio a rileggerci
    Aurora
  • Vincenzo Capitanucci il 30/07/2009 20:31
    Io sono assolutamente per la vita... però posso capire... è una libertà della donna... conquistata duramente... con tantissime morti.. per dissanguamento.. in aborti clandestini...

    Bravo Fabrizio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0